Snam , ad Artena (RM) il primo di 8 nuovi distributori di gas

Siamo il paese leader in Europa sia per veicoli circolanti che per numero di impianti che con questa apertura sale a 1358 i distributori di metano

Settembre 3, 2019

Ha aperto ad Artena – in provincia di Roma – il primo degli 8 distributori di gas naturale compresso che la Snam realizzerà per la Enerpetroli. Si trova con precisione al chilometro 10,450 della SS 600 “Ariana”, tutta nel territorio metropolitano di Roma (da Valmontone a Velletri).

Un'offerta in costante aumento

In virtù di questa nuova apertura, la numero 47 dall'inizio del 2019, diventano 1358 i distributori di metano del nostro Paese: leader in Europa, sia per autoveicoli circolanti che raggiungono il milione sia per numero di impianti (per di più, destinati ad aumentare anche grazie alle politiche mirate della Snam).

L'azienda con sede a Viterbo è attiva da 30 anni nel settore della distribuzione carburanti nell'Italia centrale, gestirà tutti i nuovi impianti previsti – saranno localizzati nel Lazio e in Umbria – insieme ad altri 130 punti sia a marchio proprio sia a marchio Esso. Nelle due regioni interessate, l'offerta complessiva esistente – relativa cioè a tutti gli operatori – è di circa un centinaio di impianti.

La strategia di Snam4Mobility

La nota di Snam4Mobility, la controllata della Snam che ha il compito di ampliare la presenza di gas naturale per i trasporti sul territorio nazionale, specifica per l'appunto che gli accordi con Enerpetroli fanno parte delle iniziative “per dare impulso alla crescita della rete italiana di distribuzione di CNG e GNL, tramite investimenti diretti e accordi con altri operatori”.

Perché l'azienda di San Donato Milanese ha deciso di investire in questi nuovi carburanti? Perché si tratta di “mobilità sostenibile”: e infatti, prosegue il comunicato, “rispetto a a benzina e diesel, il gas naturale abbatte le emissioni di particolato e ossidi di azoto e riduce significativamente quelle di anidride carbonica, assicurando anche sensibili risparmi economici ai consumatori”. Benefici per tutti, insomma: meno inquinamento, più convenienza.

Gli investimenti per il futuro

Nel nuovo piano strategico per il 2022 della Snam, nell'ambito del progetto Snamtec sull'innovazione e sulla transizione energetica, gli investimenti previsti sono quantificati in circa 200 milioni di euro: destinati sia ai distributori di metano per autotrazione, sia alle infrastrutture per il biometano.

Al momento sono in tutto 7 – compreso quello di Artena – i distributori già consegnati. Quelli contrattualizzati – allo stadio di progetto, in costruzione – sono però oltre 70; e l'obiettivo finale previsto nel piano strategico è di arrivare a circa 300 punti vendita complessivi per il gas naturale compresso e per il gas naturale liquefatto.